29.4.2020

Nella dissoluzione dell’Unione Sovietica un problema si abbatté sulla popolazione condizionando significativamente la vita quotidiana delle persone, seppur nel silenzio quasi totale della stampa internazionale: l’improvvisa e inaspettata mancanza di beni in alcuni Stati dell’unione e la sovrabbondante disponibilità degli stessi beni in altri Stati.Non erano più equamente disponibili i prodotti di uso quotidiano indispensabili come la farina e i carburanti, o comunque di uso frequente come lampadine, crema da barba; dove si coltivava cotone non erano disponibili i tessuti.Nella folle ripartizione dei settori industriali ed agricoli tra gli Stati dell’Unione Sovietica, voluta dal regime per attuare il controllo economico e sociale sull’intero territorio, ogni Stato è diventato inesorabilmente dipendente dagli altri e quando è venuto a mancare il collante politico, non era ancora disponibile una cultura economica che consentisse il libero commercio e la libera diffusione delle merci.

Oggi, l’emergenza Covid19 porta alla chiusura di frontiere, ampi territori inattivi, capacità produttiva fortemente ridotta e la conseguente limitata circolazione e disponibilità di materiali e prodotti.

Siamo in condizioni di (semi) totale libertà di mercato, ma la concentrazione geografica dei prodotti e dei processi di trasformazione, ci ripropone un problema che pensavamo di poter affrontare con maggior forza.

E per le micro imprese, la cui forza contrattuale è minore, la non disponibilità di prodotti e di lavorazioni si aggiunge alle difficoltà dettate dalle restrizioni, rischiando di essere un fattore fatale per la stessa sopravvivenza.

Nel Sistema di Risk Assessment è pertanto necessaria una diversificazione merceologica e geografica del customer base e del supplier list, elementi oggi più che mai indispensabili nella gestione del rischio e che vanno ritenuti prioritari nella definizione delle strategie di mercato e nella progettazione dei processi operativi di vendita e di approvvigionamento.

17.4.2020

Lavoriamo da remoto grazie al web, augurandoci però di ritrovarci presto d'avanti la macchina del caffè, il luogo dove ci si aggiorna sulle attività in corso, si condividono gli obiettivi, si propongo le nuove idee.

Se grandi manager hanno istituzionalizzato l'incontro d'avanti la macchina del caffè non è un caso: nella libertà dei momenti di pausa, le opinioni trovano i giusti interlocutori, le gerarchie degli organigrammi si azzerano, la convivialità facilita la nascita delle buone idee e delle opportunità.

29.11.2018

Le UNI ISO 39001: 2016 - norme di certificazione dei Sistemi di Gestione della Sicurezza Stradale - trovano applicazione nei cantieri stradali con Endiasfalti SpA, azienda leader nella realizzazione di infrastrutture stradali.

L'azienda, grazie ad Abbatescianni Certificazioni, consegue la certificazione del proprio Sistema di Gestione per la Sicurezza Stradale estendendo agli utenti delle strade e a tutte le parti interessate, le proprie politiche di sicurezza stradale.

L'obiettivo "zero incidenti" diventa il faro di navigazione per la pianificazione ed esecuzione dei lavori stradali,  implementando misure di sicurezza superiori ai normali standard di cogenza.  

25.4.2018

La valutazione delle incertezze di misura, per le prove non accreditate, trova nelle UNI EN ISO 9001: 2015 terreno fertile di ragionamento. 

Nella caratterizzazione dei terreni e nelle prove geotecniche, le norme aiutano poco: definiscono strumenti da utilizzare, tecniche di rilievo e metodi di calcolo lasciando alla competenza della Direzione Lavori e del Progettista l'onere di valutare l'affidabilità del dato ottenuto. Per questo ruolo risulta indispensabile la collaborazione dello "sperimentatore" Geologo esecutore dei rilievi ed elaboratore dei dati, competenza di supporto indispensabile alla progettazione.  

1.3.2018

Le UNI EN ISO 9001: 2015 chiedono la valutazione dei rischi e delle opportunità connessi al contesto in cui le organizzazioni operano.

Il contesto tecnologico rappresenta un'importante opportunità per il successo delle aziende e per le performance dei processi produttivi, come anche un fattore di rischio rilevante per le possibili interruzioni per guasto o per la perdita di efficienza per obsolescenza.

in Italchimica, in occasione delle ricertificazione con passaggio alle UNI EN ISO 9001:2015, abbiamo valutato le opportunità e i rischi connessi al contesto tecnologico. 

Macchine efficienti garantiscono stabilità dei processi produttivi e costanza delle prestazioni dei prodotti.

Ma cosa si fa per gestire il rischio interruzione per guasto?

Non sempre la ridondanza delle macchine è la giusta risoluzione (e spesso i costi la rendono impossibile): manutenzione preventiva, predittiva e contratti di pronto intervento con i manutentori si sono rivelate le soluzioni vincenti

16.10.2017

Il MOSE vede la partecipazione dell'azienda con certificazione di qualità ISO 9001 grazie al sistema qualità dello Studio Abbatescianni Certificazioni.

26.9.2017

Ultrasuoni su calcestruzzo. Audit ISO 9001 per Lab Controls con Bureau Veritas e Abbatescianni Certificazioni. Marcatura CE materiali da costruzione

16.6.2017

La UNI EN 16484 è l’unica norma che definisce i requisiti di tracciabilità dell’intera filiera di produzione delle pelli e che consente di dare certezza alla dicitura “Made in Italy”. Certificazione di qualità UNI EN ISO 9001 e certificazione di origine garantita secondo lo standard UNI EN 16484

9.10.2015

 

Il marchio Joannes mantiene importanti posizioni nel mercato internazionale del riscaldamento, trattamento acqua e energie rinnovabili.

 

L'azienda, seguita da più di dieci anni dallo Studio di Consulenza Abbatescianni, continua il suo percorso di crescita della qualità dei prodotti e di efficienza del servizio.

 

 

25.9.2015

 

In contemporanea con ISO, UNI ha pubblicato la norma UNI EN ISO 9001:2015: la norma è stata immediatamente resa disponibile anche in lingua italiana.

Si tratta della nuova versione della 9001, che era stata annunciata da tempo.

La UNI EN ISO 9001:2015 si presente come una revisione radicale della norma che regola i Sistemi di Gestione per la Qualità.

Siamo in attesa delle direttive di Accredia in merito ai tempi di adeguamento, ma certamente le aziende certificate avranno la possibilità di affrontare un nuovo entusiasmante progetto gestionale, orientato alla gestione del rischio con un supporto normativo moderno e adeguato alle modifiche e instabilità dei mercati in cui ci si confronta.

 

Please reload

Recent Posts

April 17, 2020

June 16, 2017

Please reload

Archive
Please reload

Search By Tags

Abbatescianni SAS di Antonio Abbatescianni & C - P.IVA, C.F. e Iscr. Reg. Impr. FE 01669370387 - REA 187377

Corso Giovecca, 37 - 44121 Ferrara - FE - Tel. +39.347.4509542

 

 

Abbatescianni Certificazioni, certificazione qualità a Ferrara e in tutto il Centro-Nord Italia: sistemi di gestione qualità, ambiente, sicurezza e marcatura CE.

  • Facebook Social Icon
  • Wix Google+ page
  • LinkedIn Social Icon